Gli specialisti delle alghe

La Galizia (nel nordovest della Spagna) rappresenta il 35% del litorale spagnolo. È una regione con una grande abbondanza e varietà di specie marine e con una tradizione marinara ben radicata. La sua posizione tra i paralleli 42 e 44 assomiglia, curiosamente, alla latitudine delle coste del Giappone.

Siamo siati i primi

La società Algamar è stata fondata nel 1996 dai fratelli Clemente e Fermín Fernández Sáa ed è nata con l’obiettivo di svelare il notevole valore alimentare delle alghe marine autoctone della Galizia.

L’orto sottomarino del Sud Europa

La Galizia (nel nordovest della Spagna) rappresenta il 35% del litorale spagnolo. È una regione con una grande abbondanza e varietà di specie marine e con una tradizione marinara ben radicata. La sua posizione tra i paralleli 42 e 44 assomiglia, curiosamente, alla latitudine delle coste del Giappone.

L’eccezionale ricchezza del mare galiziano è dovuta:

  • alla sua posizione geografica, con la forma di un angolo che entra nel mare;
  • alle grandi correnti oceaniche che confluiscono in questo punto;
  • alla forma frastagliata e volubile delle sue coste.

La sua capacità di produzione annuale di materia vivente è paragonabile alle selve equatoriali e lo rende uno degli habitat marini più ricchi del mondo.

Per quanto riguarda le alghe, qui si trovano le migliori risorse del sud Europa, formando frondosi giardini sottomarini, di forme e colori estremamente variegati.

Zona di lavoro - Ambiente biologico

La sua sede è nella baia di Vigo, a 18 km dalla città medesima e 30 km a nord della frontiera portoghese. La zona abituale di lavoro di Algamar con le alghe è la costa meridionale della Galizia, nella zona classificata dall’Unione Europea come Rete Natura 2000, molto vicina alla Riserva Naturale delle Isole Atlantiche.

Risorse autoctone, rinnovabili e abbondanti: sovranità alimentare.

Le alghe – chiamate anche verdure del mare – raccolte da ALGAMAR in Galizia sono verdure selvatiche. Come indicato dalle pubblicazioni ufficiali dell’Autorità per la Pesca, le alghe sono in questa regione una risorsa naturale abbondante e autoctona, che inoltre si rinnova ogni anno in mare. È quindi un alimento stabile e sostenibile. L’attività di estrazione delle alghe è regolamentata e controllata dalla Xunta de Galicia. Ad ALGAMAR se ne concede l’autorizzazione ogni anno, che viene pubblicata ininterrottamente fin dalla nascita dell’azienda nel DOGA (Giornale Ufficiale della Galizia).

Creatori di lavoro stabile - Legame culturale

L’azienda si trova in una cittadina rurale – Pazos de Borbén – considerata dall’Unione europea “zona a rischio spopolamento”. ALGAMAR con la sua attività aiuta la popolazione locale a rimanere nella propria terra di origine, contribuendo così a mantenere viva la suaricchezza culturale e sociale.

Esperienza e riconoscimenti ufficiali

La società Algamar è stata fondata nel 1996 dai fratelli Clemente e Fermín Fernández Sáa ed è nata con l’obiettivo di svelare il notevole valore alimentare delle alghe marine autoctone della Galizia.

La società è iscritta al CRAE (Autorità ufficiale di controllo) come produttore biologico.

Nel 2008, il Dipartimento di Nutrizione e Bromatologia dell’Università di Santiago de Compostela dichiara e certifica che le alghe ALGAMAR “presentano le caratteristiche proprie di un alimento salutare”. (Vedi certificato)

Nel 2009, il Ministero dell’Ambiente le conferisce il PREMIO BIODIVERSITÀ 2009, in quanto esempio di azienda orientata all’innovazione e alla gestione sostenibile delle risorse naturali.

Nel 2010, come novità per tutto il settore biologico, le alghe ALGAMAR ricevono la CERTIFICAZIONE BIOLOGICA EUROPEA ai sensi del nuovo regolamento (CE) n. 710/2009 della Commissione europea, entrato in vigore il 1 luglio 2010.

Alternativa alla pesca tradizionale

Dalla sua fondazione, l’azienda collabora con le associazioni locali dei pescatori, offrendo un’alternativa innovativa rispetto alla pesca tradizionale.

Impegno ecologico ed energie rinnovabili

Nel 2013 vengono installati pannelli fotovoltaici ad alta efficienza nello stabilimento di Algamar, che generano elettricità per l’azienda in maniera pulita e rinnovabile.

Nel 2014 viene costruita una seconda fabbrica e vengono introdotti nuovi essiccatoi con sistema di caldaia a biomassa, alimentata dai residui forestali della zona: un passo in più a favore delle risorse locali rinnovabili e verso la sovranità energetica.

Altre pratiche di coerenza ecologica

Le stampa delle pubblicazioni di ALGAMAR come libri, poster, cataloghi e brochure avviene utilizzando carta ecologica certificata FSC, tramite una gestione responsabile delle foreste.

Attività di raccolta, essiccazione e preparazione

Pioniere nell’attività di produzione diretta, raccolta e trasformazione delle alghe, Algamar ha ottenuto il riconoscimento legale del Governo Autonomo e del relativo Ministero per la pesca, la raccolta dei frutti di mare e l’acquacoltura.
Abbiamo cominciato con alghe alimentari studiate da organismi ufficiali specializzati e accettate a livello internazionale.
Per la raccolta di alghe alimentari selvatiche, la società dispone di un “Progetto di sfruttamento delle alghe”, con l’approvazione dall’autorità che sovrintende la pesca pubblicata annualmente nel “Diario Oficial de Galicia” (DOGA). Questo progetto garantisce che le risorse estratte dal mare siano rinnovabili e che venga mantenuto l’equilibrio dell’ecosistema.
La raccolta delle alghe avviene manualmente, sulle rocce e di solito nell’acqua, selezionando e tagliando le piante adulte nel loro momento di massimo sviluppo, appena prima che avvizziscano.

proceso-recoleccion-algamar-5

Dopo il lavoro artigianale di selezione e raccolta nel mare, le alghe fresche vengono riesaminate, selezionate di nuovo ed essiccate in camere di essiccazione a basse temperature, destinate al consumo umano come verdura disidratata. In questo modo, l’aria e i loro stessi sali marini le conservano in modo naturale e duraturo.

L’essiccazione a basse temperature conserva intatto il loro valore nutritivo.

L’azienda dispone attualmente di alcuni grossi impianti, di propria progettazione, in acciaio inossidabile, che riescono ad essiccare fino a 10 tonnellate di alghe fresche al giorno, appena raccolte, che diventeranno circa 1000 chili di alghe disidratate, pronte per essere confezionate in foglie oppure per essere macinate e incorporate nei vari prodotti preparati con le alghe.

ATTIVITÀ DI STUDIO E DIVULGAZIONE

Pioniere nell’attività di produzione diretta, raccolta e trasformazione delle alghe, Algamar ha ottenuto il riconoscimento legale del Governo Autonomo e del relativo Ministero per la pesca, la raccolta dei frutti di mare e l’acquacoltura.
Abbiamo cominciato con alghe alimentari studiate da organismi ufficiali specializzati e accettate a livello internazionale.
Per la raccolta di alghe alimentari selvatiche, la società dispone di un “Progetto di sfruttamento delle alghe”, con l’approvazione dall’autorità che sovrintende la pesca pubblicata annualmente nel “Diario Oficial de Galicia” (DOGA). Questo progetto garantisce che le risorse estratte dal mare siano rinnovabili e che venga mantenuto l’equilibrio dell’ecosistema.
La raccolta delle alghe avviene manualmente, sulle rocce e di solito nell’acqua, selezionando e tagliando le piante adulte nel loro momento di massimo sviluppo, appena prima che avvizziscano.

clemente-gerente-algamar
Ricerca

Algamar collabora, dal 1998, con il Consiglio Superiore delle Ricerche Scientifiche spagnolo (Dipartimento per il metabolismo e la nutrizione) e con l’Università di Santiago de Compostela (Bromatologia) e la Complutense di Madrid (Farmacia), per lo sviluppo dei vari studi in relazione al potenziale delle alghe alimentari autoctone.

Mostre e fiere

Dietro proposta dell’Università di Santiago de Compostela, ha partecipato come azienda invitata alla mostra “As Algas na nosa Vida” (Le alghe nella nostra vita), durante i mesi primaverili del 2002, nel Museo Universitario di Compostela.

Algamar è presente, dal 1997, nelle principali fiere spagnole di alimentazione ecologica, come primo espositore di alghe nella storia del settore ecologico spagnolo, organizzando allo stesso tempo conferenze, laboratori e degustazioni.

Giornate di divulgazione

Dal 1999, per 5 anni consecutivi, Algamar ha organizzato in Galizia le “Giornate di divulgazione delle alghe atlantiche“, della durata di una settimana, con conferenze scientifiche (sulla biologia delle nostre alghe, l’habitat e l’alimentazione), lezioni pratiche in mare e in cucina e menù quotidiani a base di alghe. Hanno aderito partecipanti e relatori provenienti dalla Spagna, dalla Francia, dalla Svizzera e dal Messico, con la collaborazione dell’Università di La Coruña.

Nell’agosto del 2003, si sono svolte le V giornate nell’isola di Arosa, negli impianti dell’Istituto galiziano per la formazione in acquacultura (IGAFA), appartenente al Governo Autonomo della Galizia.

Libri

Nel 2002 Algamar pubblica il libro “Algas de Galicia, Alimento y Salud, Propiedades, Recetas, Descripción” (Alghe della Galizia: alimento e salute, proprietà, ricette, descrizione), di 272 pagine.

Nel 2004 pubblica un secondo libro: “Recetas con Algas Atlánticas” (Ricette con alghe dell’Atlantico), ricevendo il premio International Gourmand al miglior libro vegetariano in spagnolo.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. More information

Use of cookies

This website is using cookies for improving your experience as a user. If you keep on navigating you are giving your consent to the use of these cookies ond our cookies policy. Click on the COOKIES POLICY, the link for more information. You can also check our LEGAL NOTICE and to our website PRIVACY POLICY.

Close